mercoledì, aprile 23, 2008

Atonement



Post Soundtrack: Aqua - Turn back time


Mi vien detto che il film non riesce a ricreare le sensazioni e le emozioni che l'opera letteraria è stata in grado di suscitare. Ma quale film c'è mai riuscito? Quale trasposizione cinematografica è stata mai alla pari col suo originale stampato (ma anche viceversa, nelle rare occasioni in cui questo avviene)? Io non ne conosco.
Ma non avendo letto il libro, ho visto un ottimo film, nonostante una Keira sempre più somigliante al manico della mia scopa, indossante quel vestito verde aperto sulla schiena (riproposto poi anche in una recente pubblicità) che ti fa venire il timore di averla vista in topless (da questo momento in poi sono favorevole alle protesi mammarie).
Quanti anni bisogna avere per saper distinguere giusto e sbagliato? Questo è ciò che viene chiesto a Briony, questo è ciò che lei chiede a se stessa. Consapevole che tutti i nodi prima o poi vengono al pettine, poiché chiunque voglia essere degno di chiamarsi essere umano, dovrà rispondere di quello che ha fatto davanti a se stesso. Il destino a volte gioca beffardamente con gli eventi, ma siamo noi a schiacciare i tasti della macchina da scrivere che segna la nostra storia. Ed è così che gli avvenimenti procedono, sottolineati dal ticchettio incessante dei tasti che vengono pigiati (stupenda colonna sonora, premio oscar decisamente meritato) da Briony, da quello che vede o crede di vedere, modificato simbioticamente da ciò che prova, piccola bambina di 13 anni.
Non è mai facile fare i conti con se stessi, sapendo che non vi è rimedio possibile se non nella propria memoria, cercando di restituire ciò che è stato crudele togliere. Si può arrivare ad un punto in cui è troppo tardi per rimediare? Ian McEwan e Joe Wright provano a rispondere. Io preferisco astenermi.

lunedì, aprile 14, 2008

Berlusconi ha vinto

Post Soundtrack: Gingle di Porta a Porta (nun m'aregge a metterlo)

Berlusconi ha vinto! Ormai i conti sono stati fatti e non ci sono più dubbi. In questi giorni ho sentito moltissime persone che dicevano: "Speriamo che non vinca Berlusconi!", oppure "E' assurdo votare Berlusconi!", ed altre frasi affini. Ma quando mi sono azzardato a chiedere "Perché?": Il silenzio. Nessuno che sapesse darmi una motivazione che non rimanesse sul vago. Sembrava come se qualcuno avesse detto loro che non bisognava votarlo e così avrebbero fatto. Ma dove sta scritto??? Ma chi l'ha detto???
Eccolo il perché.

1) L'Italia è un paese con un debito pubblico molto alto, circa il 108% del PIL. Avere un debito così alto da al governo pochi margini per fare politica fiscale, inoltre più il debito è alto, più alti sono gli interessi da pagare sul debito stesso. Per ridurlo, la variabile chiave è l'avanzo primario, ovvero quello che il governo ha guadagnato meno quello che ha speso, esclusa la spesa per gli interessi sul debito. Più alto è l'avanzo primario, prima si riuscirà a ridurre il debito:

diapo1

Durante il governo di centro-destra invece è stato in continua diminuzione. All'inizio di quel governo l'Italia mettava da parte 40 miliardi di euro per ridurre il debito. Al termine solo 4 miliardi! L'ultimo governo di centro-sinistra invece ha riportato in poco tempo l'avanzo primario al 3.1%

2) Si dice che durante i governi di centro-sinistra, la pressione fiscale sia stata più alta. Ma la pressione fiscale è semplicemente la proporzione di tutte le entrate che il governo incassa dalle tasse rispetto alla ricchezza prodotta nel nostro paese(PIL), quindi la pressione fiscale aumenta non solo con l'aumentare delle tasse (cosa da sempre denunciata dal centro-destra all'opinione pubblica per screditare il governo di centro-sinistra), ma anche quando le tasse le pagano in più persone! La pressione fiscale dell'ultimo governo di centro-sinistra è in maggioranza dovuta alla campagna di lotta all'evasione fiscale che ha attuato, nella quale sono stati recuperati ben 23 Mld di euro. Come sarebbe stata la pressione fiscale senza questi 23 Mld recuperati?:

diapo3

Similmente, l'aumento della pressione fiscale 2002/2003 (dal 40.8% al 41.4%) è dovuta alla politica di condoni fiscali attuati dal centro-destra. L'approccio però è molto diverso...in questo modo legalizzando l'evasione fiscale, la si incentiva...

3) Il centro-destra ritiene un suo merito aver abbassato le tasse. Ma le tasse si possono ridurre solo se è sostenibile farlo, ovvero farlo senza che il debito aumenti:

diapo4


diapo5

Questo significa che a fronte di un taglio delle tasse che alleggerisse la pressione fiscale nel presente, Berlusconi, nel precedente governo di centro-destra, ha pesantemente indebitato le generazioni future. NOI.

Al di là delle ideologie, della politica estera e internazionale, delle differenze che separano le due coalizioni, quello di cui il nostro paese necessita, quello di cui non può fare a meno, è una politica economica oculata e a lungo termine che risani le finanze del nostro paese. Se non si ottiene l'abbattimento del debito pubblico, il paese non può crescere.

Alle persone che hanno votato Dio Silvio, ma anche alle persone che non lo hanno votato senza nemmeno sapere il perché, io auguro un felice e gioioso quinquennio.



Un ringraziamento ai Quattrogatti per i dati
Questo blog, appoggiando quello di Gg, indice una settimana di lutto